L’alimentazione di un Beagle: scegliere il cibo migliore

Dato che riesce a trovare il cibo utilizzando solo l’olfatto, è facile che un Beagle non sia particolarmente attento a quello che mangia. Scopri qui come scegliere il cibo più appropriato per il tuo Beagle.

I nasi dei Beagle sono fatti apposta: nel corso di secoli, segugi di piccola e media taglia sono stati allevati per cacciare conigli e altri piccoli animali e così hanno sviluppato un olfatto estremamente sensibile, che gli permette di seguire le scie e le tracce. Il suo olfatto così selettivo e la sua tendenza ad essere sempre affamato (essendo un tipo cane estremamente attivo) lo portano spesso a seguire le tracce lasciate dal cibo. Se non viene controllato, un Beagle tenderà  mangiare così tanto da rischiare di diventare un piccolo segugio sovrappeso.

Per tenerlo in forma devi sempre controllare quanto e cosa mangia, oltre a trovare dei metodi alternativi e creativi per far sfogare il tuo Beagle quando ha voglia di cacciare.

Fabbisogno calorico

Normalmente i Beagle pesano da 11 a 14 chili e devono assumere tra 674 a 922 calorie al giorno, ma ovviamente il fabbisogno calorico dipenderà  dall’attività  fisica: più il cane è attivo e più calorie dovrà  assumere. La maggior parte dei Beagle sono sempre in movimento e hanno una dose infinita di energia, quindi avranno bisogno di assumere la dose giornaliera massima raccomandata di calorie (soprattutto se sono dei cuccioli). Quando superano i sette anni, i Beagle tendono ad essere sempre meno attivi e avranno quindi bisogno di assumere meno calorie.

Tipi di cibo

I Beagle non sono schizzinosi per quanto riguarda il cibo, anzi, sarebbero capaci di mangiare praticamente qualunque cosa! Il cibo secco gli fa bene, perchè gli permette di tenere i denti puliti. Puoi mettere del normale cibo secco nella ciotola e lasciare libero il tuo cane di mangiarlo quando vuole, ma se il suo peso ti preoccupa e vuoi controllare cosa mangia, puoi utilizzare altri metodi. Le istruzioni scritte sulla confezione possono aiutarti a capire di quanto cibo il tuo Beagle ha effettivamente bisogno, in base al suo peso e all’attività  fisica; puoi anche usare una tazza come unità  di misura: cerca quante valore contiene e basati su quella per decidere quanto cibo dare al tuo cane. In seguito, dividi la razione quotidiana di cibo in due o tre pasti che consumerà  durante la giornata. Volendo, puoi anche aggiungere del cibo umido alla pappa del tuo cane, ma devi sempre prestare attenzione che le calorie non superino la dote giornaliera consigliata.

Ingredienti

I Beagle, soprattutto quelli che partecipano a gare di agilità  e percorsi, hanno bisogno di una dieta ricca di proteine per mantenere uno stile di vita attivo. I cibi approvati contengono tutti gli ingredienti necessari per una dieta bilanciata. Prima di tutto, controlla che pollo, pesce e carne siano i primi elencati nella lista degli ingredienti. Inoltre, olio di girasole, olio di cartamo e olio di pesce (che sono tra le più importanti fonti di acidi grassi) aiuteranno il tuo cane ad essere sempre pieno di energia e ad avere un pelo lucido. Infine, frutta, verdura e carboidrati (contenuti nel riso integrale, per esempio) servono a raggiungere la dose consigliata di fibra.

Cerca di evitare sottoprodotti della carne e cereali (come mais e grano), perchè possono essere difficili da digerire rispetto alla carne. Cibi di buona qualità  contengono proteine, frutta e verdura che sono più facili da digerire e che, quindi, evitano a te di sprecare cibo e al tuo cane di produrre troppi escrementi. Ovviamente, è preferibile che il cibo contenga conservanti naturali (come vitamina E e C), piuttosto che conservanti artificiali, come ad esempio idrossianisolo butilato, idrossitoluene butilato o etossichina.

Dare da mangiare in modo creativo

I Beagle sono cani da caccia e amano seguire le tracce che trovano interessanti. Sfrutta questa loro naturale tendenza sfidando il tuo cane: nascondi il suo cibo per casa e aspetta che sia lui a trovarlo utilizzando l’olfatto. Cercare il cibo diventerà  per lui un gioco con cui sfogarsi e, così facendo, il tuo Beagle tenderà  a comportarsi bene anche quando tu non sei in casa.

Dato che ai Beagle piace masticare le cose, un’altra idea potrebbe essere quella di riempire un giocattolo con del cibo secco unito a burro d’arachidi, così da soddisfare i bisogni del tuo cane, oltre che a evitare che distrugga qualcosa di valore in tua assenza. Essendo i Beagle dei cani a cui piace stare sempre a contatto con le persone, può succedere che, in caso vengano lasciati a casa da soli e siano annoiati, decidano di distruggere qualcosa. Perciò utilizzare un gioco e dargli da mangiare in questo modo, sono metodi che possono aiutarlo a frenare questo istinto.

Obesità

Tendenzialmente, i Beagle sono una razza che non ha particolari problemi di salute. Sfortunatamente, però, diventare obesi per loro è molto facile e le conseguenze di questa malattia possono essere davvero gravi (come artrite e malattie cardiache). Per capire se il tuo cane è in pericolo devi toccargli i lati e la schiena: se la colonna vertebrale e le costole sono così coperte di grasso che per te è difficile sentirle, vuol dire che il tuo cane è in sovrappeso. Per far dimagrire il tuo cane, chiedi consiglio ad un veterinario, perchè a volte l’obesità  potrebbe essere causata da altre malattie.

Oltre che cercare gli fare più attività  fisica, il tuo cane dovrà  mangiare di meno oppure mangiare del cibo con poche calorie e che contiene più fibre, così da perdere peso. Dividere il suo cibo tra pasti diversi permette al tuo cane di bruciare più calorie e di sentirsi sempre pieno. In più puoi ridurre il consumo di cibo aggiungendo alla sua pappa ingredienti salutari come piselli o zucca: così facendo, il tuo cane sarà  sempre sazio senza aggiungere ulteriori calorie.

Queste informazioni sono solo a scopo educativo e non possono sostituire le diagnosi e i trattamenti che il tuo veterinario ti ha consigliato. Se hai domande su delle malattie, chiedi sempre l’opinione di un veterinario o di un altro professionista qualificato. Non ignorare o posticipare le visite veterinarie basandoti su qualcosa letto di questo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *